I professori di danza


0.JPG

Paola Cantalupo
Direttrice artistica e pedagogica

Si è formata alla scuola di Danza della Scala di Milano in cui debutta in seguito nel corpo di ballo. Premiata della medaglia d’oro al Premio di Losanna nel 1977 e della medaglia di bronzo del “USA International Ballet Competition” a Jackson nel 1979, è ingaggiata da Maurice Béjart al Balletto del XX secolo, poi nel 1980 da John Neumeier al Balletto di Amburgo. Nel 1984, continua la sua carriera come Prima Ballerina del Balletto Nazionale del Portogallo dove interpreta i grandi ruoli del repertorio classico tra cui Giselle, Il lago dei Cigni e la Bayadère.

Raggiunge in seguito il Balletto di Montecarlo nel 1988 dove è nominata Etoile l’anno successivo dalla SAR la principessa di Hanovre. Il suo repertorio eclettico comprende i ruoli principali dei Balletti Russi (Shéhérazade, l’Oiseau de Feu, Les Sylphides) le opere di G. Balanchine, A. Tudor, J. Kylian, W. Forsythe, R. Petit, oltre che le creazioni-faro di Jean-Christophe Maillot (Romeo e Giulietta, Schiaccianoci, Cenerentola, La Bella).

La critica italiana la insignisce del Premio “Leonide Massine” a Positano nel 1991, del Premio “Danza e Danza” a Venezia nel 1993 e del Premio alla Carriera nel 2001. È nominata “Cavaliere dell’Ordine del Merito Culturale” dal Principato di Monaco nel 2002. Titolare del “Certificato di attitudine alle funzioni di Professore della Danza”, rilasciato dal Ministero Francese della Cultura, Paola Cantalupo è regolarmente invitata come professore o membro della giuria ed è incaricata, dal 2004, come membro del Comitato Artistico del Premio di Losanna. Inoltre è anche vice-presidente dell’Associazione Danza Medicina Ricerca (ADMR).

Dal 2009 riveste la funzione di Direttrice Artistica e Pedagogica della Scuola Superiore di Danza Cannes Rosella Hightower, e assicura dal marzo 2012 le stesse funzioni per il Ciclo Superiore della Scuola Nazionale Superiore di Danza di Marsiglia. Questa duplice direzione ha dato luogo alla creazione de Pôle Nationale Supérieur de Danse Cannes-Mougins|Marsiglia.


0.JPG

Hacène Bahiri

Dopo 5 anni di studio al Conservatorio di Nizza e al Centro di Danza Internazionale Rosella Hightower, Hacène Bahiri è assunto in qualità di solista al Balletto Teatro Francese di Nancy.
Lí danzerà un repertorio molto vario con dei grandi coreografi come Georges Balanchine, Jiri Kylian, John Cranko, Fèlix Blaska, Jeannine Charrat etc...In seguito è ingaggiato come semi solista al Balletto Nazionale di Marsiglia in cui interpreta tutto il repertorio  neo-classico di Roland Petit.
Sei anni più tardi, interpreta il repertorio di Maurice Bèjart con L’Europa Ballet, poi integra il  Lyon Opera Ballet sotto la direzione di Yorgos Loukos in qualità di solista. In seguito si cimenterà nel  repertorio di A. Preljocaj, Forsythe, M. Marin, O. Naharin, Bill T Jones...
Nel 1995, diventa professore e insegna al Centre International de Danse Rosella Hightower.
Maestro di balletto del Cannes Jeune Ballet Rosella Hightower, Hacène Bahiri è regolarmente sollecitato da differenti compagnie come professore invitato.


0.JPG

Béatrice Belando

Nata a Bordeaux, balla per qualche anno in un’accademia  diretta da Claude Paoli, il quale l’orienta nel 1979 al Centro di Danza Internazionale Rosella Hightoxer dove evolverà durante i successivi due anni.
A 17 anni ottiene il suo primo contratto a Bonn in Germania; il suo direttore, Peter Van Dyck, la nomina velocemente Solista e crea dei ruoli su misura per lei.
A 20 anni integra l’Opera di Berlino, sotto la direzione di Gert Reinholm come Prima Ballerina. Durante la sua carriera avrà la fortuna di lavorare con numerosi e famosi coreografi interpretando: Opus 5 e Sinfonia per un uomo solo di Maurice Béjart, Tristano e Isotta e Bach  suite di John Neumeier, Mademoiselle Julie de Birgit Cullberg, Les intermittences du cœur, L’ange bleu et Le jeune homme et la mort di Roland Petit oltre che altri coreografi : Nils Christie, Kenneth Mac Millan, Oscar Araiz, Valéry Panov, Lucinda Child…
A 24 anni decide di tornare in Francia ed è ingaggiata al Balletto di Montecarlo diretto da Jean-Yves Esquerre dove diventa Ballerina Principale per 8 anni. Interpreterà numerosi balletti di Georges Balanchine come Le fils prodigue, Agon, Rubies, Who cares, 4 tempéraments, Violon Concerto, La valse, Concerto Barocco oltre che alcuni Balletti Russi come Prince Igor, L’après-midi d’un faune.
Sotto la direzione di Jean-Christophe Maillot, danzerà numerosi balletti e creazioni oltre che le coreografie di William Forsythe, Carole Armitage, Dennis Wayne, Uwe Scholz, Lionel Hoche, Renato Zanella…
A 32 anni vivrà l’esperienza di Maestra di Balletto con Carole Armitage che ritroverà in seguito al Teatro Maggio Danza di Firenze.
Dal 1998 è professore del Centre International de Danse Rosella Hightower.


0.JPG

Joëlle Boulogne

Nata a Cannes, studia danza al Centre International de Danse Rosella Hightower. Nel 1986 è ingaggiata al Jeune Ballet di Francia ed entra l’anno seguente ai Balletti di Montecarlo dove è promossa solista nel 1991.
Nel 1993 raggiunge il Balletto di Amburgo sotto la direzione di John Neumeier. È nominata solista nel 1995 e prima ballerina nel 1998.
È invitata da numerose compagnie di danza a Sanpietroburgo, Firenze, Copenaghen, Dresda, Stuttgart, Berlino e Tokyo. Partecipa nel 2009 a Montecarlo, al gala che celebra il Centenario dei balletti Russi.
Dal 2008 Joëlle Boulogne insegna al Centre International de Danse Rosella Hightower.


0.JPG

Silvina Cortés

Debutta con la danza in Argentina dove si diploma “Ballerina” nel 1996 all’Istituto Superiore d’Arte del Teatro Colón di Buenos Aires e “Professore di Danza” alla Scuola di Danza Classica di La Plata.
Nel 1992 a 16 anni, comincia la sua carriera professionale e lavora con numerosi coreografi in molte compagnie in molte compagnie in Argentina, negli Stati Uniti e in Europa.
Viene velocemente notata e ottiene delle borse e numerose distinzioni onorifiche come il Diploma di Merito Artistico 2009 della Fondazione Konex, come una delle cinque ballerine le più conosciute d’Argentina negli ultimi dieci anni. Nominata “Ballerina dell’anno 2005” per la sua interpretazione di « MEDÉE » e rivelazione della Danza 2002 Premio Clarin Spettacoli per il suo lavoro nel Balletto Contemporaneo del Teatro Generale San Martín di Buenos Aires.
Sviluppa un proprio lavoro coreografico, insegna danza contemporanea e diviene realizzatrice di video di danza. Nel 2008 arriva in Francia e comincia a lavorare in seno al Balletto d’Europa Jean-Charles Gil.
Dal 2010 collabora in quanto ballerina interprete con The Russell Maliphant Company et Sadler’s Wells di Londra. Nel 2013 incontra il coreografo Sidi Larbi Cherkaoui e parteciperà alla creazione di “Milonga”.
Nel 2012 integra la Scuola Nazionale Superiore di Danza di Marsiglia come professore di Danza e allo stesso tempo raggiunge l’equipe del PNSD Cannes-Mougins│Marseille nel 2017.


0.JPG

Francesco Curci

Nato in Italia, fa i suoi studi di danza presso Progetto Danza Reggio Emilia, Zappalà Danza Modem, Scuola del Balletto di Toscana e Codarts Rotterdam Dance Academy. Nel corso della sua carriera professionale, balla in diversi repertori contemporanei con MM Company (Dir. Art. Michele Merola), Astra Roma Ballet (Dir. Art. Diana Ferrara), Station Zuid (Dir. Art. Marc Vlemmix), Holland Dance Festival (Dir. Art. Samuel Wuersten), Dance Works Rotterdam (Dir. Art. Ton Simons), Project Sally Maastricht (Dir. Art. Stefan Ernst e Ronald Wintjens) et Conny Janssen Danst (Dir. Art. Conny Janssen).
Nel 2003 è nominato per il ‘De Zwanen 2013’, il prestigioso premio di danza olandese del Theater and Concert Hall Management Association (VSCD),nella categoria di “ballerini i più notevoli” per il suo ruolo nello spettacolo How Long Is Now » di Conny Janssen Danst.
Francesco ha ugualmente coreografato differenti pezzi che sono stati rappresentati nei Paesi Bassi e all’estero. Ha realizzato dei pezzi per  Danslokaal (Conny Janssen Danst), Agora Coaching Project, Primero Festival de Danza Almería Espagne, Festival Parkdans Eindhoven, ISDS Stars of Tomorrow Gala Hong Kong, Choreography Lab (Dance Works Rotterdam), One Night’s Dance (Dansateliers) et Codarts Rotterdam Dance Academy.
In qualità di professore invitato ha insegnato all’Associazione Progetto Danza Reggio Emilia, Dansateliers, SKVR, Codarts Rotterdam Dance Academy, Ecole Nationale Supérieure de Danse de Marseille, Jean M. Wong School of Ballet Hong Kong.
Ogni anno dal 2009 partecipa agli stages estivi della Scuola Superiore di Danza di Canne Rosella Hightower, di cui è anche insegnante.
In parallelo alla sua carriera di ballerino, ha inoltre ottenuto per corrispondenza la laurea in Ricerca Psicologica e Sociale all’Università La Sapienza di Roma (Facoltà di Medicina e Psicologia).
Dal 2014 è professore permanente del Centre International de Danse Rosella Hightower.


0.JPG

Leandro d'Andrea

Nato a Civitavecchia (in provincia di Roma), scopre la sua passione per la danza durante le lezioni in una scuola privata prima di raggiungere l’Accademia Nazionale di danza di Roma.
Assunto in seno al balletto dell’Opera di Roma sotto la direzione di Maya Plissetskaïa, scopre le grandi opere del repertorio classico come Raimonda, il lago dei cigni, lo schiaccianoci, il Don Chichotten, Fedra, Petrouchka e Spartacus.
Nel 1988, viene ingaggiato da Roland Petit al Balletto di Marsiglia dove interpreta le opere maggiori del coreografo : Carmen, L’Arlèsienne, Les Intermittences du Cœur, Notre Dame de Paris, L’Ange Bleu, Coppélia, Les Quatre Saisons, Cyrano de Bergerac, Le Chat Botté, Ma Pavlova…
Raggiunge nel 1993 il Balletto di Montecarlo e interpreta i balletti del repertorio dei “Balletti Russi” come Shéhérazade, L’Oiseau de Feu, Les Danses du Prince Igor, Gaîté Parisienne, ma anche i balletti del coreografo americano George Balanchine e dei coreografi contemporanei (Jean-Christophe Maillot direttore del Balletto, Angelin Preljocaj, Bertrand D’At…).
Nel 1997, prosegue la sua carriera al Balletto dell’Opera Nazionale di Lione.
Dal 2004 insegna al Centre International de Danse Rosella Hightower.


0.JPG

Joëlle Donati

Formatasi al Centro Internazionale di Danza di Cannes  Rosella Hightower e alla Scuola dell’Opera di Nizza, a 16 anni viene assunta per integrare il corpo di ballo dell’Opera di Nizza.
Tra il 1980 e il 1983 prosegue la sua formazione a Parigi e collabora a diversi progetti coreografici che marcheranno definitivamente il suo interesse per le possibilità di sperimentazioni che offre la danza contemporanea.
Dal 1984 al 1994 lavora con Patrick Tridon, ex solista del Balletto del XX secolo, con il quale crea nel 1995 la Compagnia ETAT DE RUE, in cui mette in movimento degli artisti provenienti da orizzonti diversi (danza, teatro, circo, musica) e si confronta in quanto ballerina con l’universo della perfomance e dell’improvvisazione legato allo spettacolo di strada.
Nel 2001 raggiunge in qualità di ballerina interprete la compagnia SYSTEME CASTAFIORE. Parallelamente dal 1995 comincia ad insegnare la danza contemporanea nelle strutture di formazione e nelle compagnie professionali.
In seguito impara il metodo Feldenkrais, di cui diventa praticante certficata nel giugno del 2009.
Regolarmente invitata dal Centre International de Danse Rosella Hightower, integra l’equipe pedagogica permanente nel settembre 2010.


0.JPG

Maurizio Drudi

Debutta la sua attività professionale nel 1988 nella compagnia del Balletto Classico Cosi-Stefanescu (Italia) dove velocemente interpreta dei ruoli solisti del repertorio classico, tra cui Giselle, Coppelia e Don Quichotte. Nel 1992 raggiunge la compagnia Arteballetto sotto la direzione di Amedeo Amodio in cui ha l’opportunità di arricchire la sua esperienza danzando delle coreografie di Jiri Kylian, Alvin Ailey, Massimo Morricone, Glen Tetley e Donald Byrd.
Nel 1994 il direttore coreografico gli affida il ruolo principale di Don José nella sua versione della Carmen. In parallelo, è invitato più volte per delle creazioni al Teatro di Rovigo (Italia) dal coreografo George Iancu.
Nel dicembre 1995 viene ingaggiato dal Balletto di Montecarlo sotto la direzione di Jean-Christophe Maillot il quale, l’anno seguente, gli attribuisce il ruolo di Mercuzio in “Romeo e Giulietta”.
Nel 1998 è nominato solista e interpreta i ruoli principali del repertorio della compagnia, nei balletti di Nacho Duato, Twyla Tharp, Jiri Kylian, George Balanchine e William Forsythe.
Nel 2009 è invitato in qualità di assistente del coreografo Michele Merola al Teatro Therazije di Belgrado (Serbia) e in seguito al Festival di Danza Mittel-Festival di Cividale del Friuli (Italia).
Interviene  inoltre come professore invitato per la compagnia MMCompany (Italia) e docente per l’Agora Coach project (Italia), un progetto di formazione professionale.
Dal 2015 è professore permanente del Centre International de Danse Rosella Hightower.


0.JPG

Christophe Duveau-Villéger

Si forma alla sala Pleyel di Parigi e perfeziona la sua formazione in seno al Balletto Victor Ullate di Madrid. Danza un repertorio variegato dal 1986 al 2006 presso il Balletto di San Carlo sotto la direzione di Rudolf Noureev, del Ballet Théâtre Joseph Russillo, di diverse Compagnie Francesi e con la coppia di étoiles Piollet-Guizerix.
Co-fondatore dell’associazione "Clef de sole" con Wilfride Piollet e Jean Guizerix, per la ricerca in danza, pubblica diversi articoli e insegna la tecnica delle “barre flessibili” di  Madame Piollet. Fonda, inoltre, il “metodo estatico”, un metodo riconosciuto dalla FISAT e dall'UNESCO come strumento di arte terapia. Grazie a questo metodo egli collabora con il dottor Ferrari all’ospedale Rotschild di Parigi, sulla danza e la miopatia FSH, oltre che con l’Handidanse Nazionale. Il suo metodo pedagogico è stato oggetto di studi universitari.
Professore di danza classica, è inoltre specialista in analisi funzionale del corpo nel movimento danzato (AFCMD) e insegna dal 1998, pedagogia della danza classica, analisi funzionale del movimento danzato e anatomia nel quadro della formazione del Diplôme d’Etat di professore di danza e negli altri corsi del Centre International de Danse Rosella Hightower.


0.JPG

Stéphane Flechet

Formatasi con Maurice BEJART e presso il  Limon Center di New-York, Stéphane Flechet ha danzato in numerose compagnie tedesche.
Titolare del C.A. di professore di danza contemporanea, ha insegnato per oltre 15 anni in Germania, in particolare al Conservatorio Nazionale Superiore di Göteborg e nella Scuola Nazionale Superiore John Cranko del Ballet de Stuttgart oltre che in altre numerose città tedesche. È regolarmente invitata ad insegnare nelle compagnie teatrali di Giessen, Kaiserslautern, Franckfort, Osnasbrück et Schwerin.
Ha avuto inoltre l’opportunità di creare numerose coreografie per le compagnie e per le scuole nelle quali lavora.
Dal 2000 è professoressa permanente del Centre International de Danse Rosella Hightower.


0.JPG

Dominique Laine

Debutta nella danza classica a 6 anni a Tolone prima di raggiungere a 14 anni il Centre International de Danse Rosella Hightower a Cannes.
A 17 anni integra il Balletto dell’Opera Nazionale di Lione dove danza per ventanni. Come solista, collabora a delle creazioni e riprese mondiali con numerosi coreografi: Nacho Duato, Mats Ek, Jiri Kylian, William Forsythe, Maguy Marin, Hans Van Manen, Bill T Jones, Louis Falco, Ohad Naharin, Angelin Preljocaj, Dominique Bagouet e molti altri.
Nel 2000 lavora con il coreografo tedesco Joachin Schlomer come ballerina e assistente. Nel novembre 2009 ottiene il certificato d’attitudine di professore di danza classica e dal 2010 è professoressa permanente del Centre International de Danse Rosella Hightower.


0.JPG

Dominique Larin

Dopo tre anni al conservatorio di Nizza, si perfeziona al Mudra International e in poi al Rambert Ballet School di Londra.
Danza in seguito con il Balletto Antibes Côte-d’Azur di Patrick Tridon, poi con la Compagnia Bruno Jacquin a Cannes in cui interviene contemporaneamente come assistente coreografica.
Sviluppa successivamente il suo interesse per l’insegnamento ai professionisti e nei centri di formazione. Sperimenta differenti campi di espressione corporale del bambino fino a divenire formatrice al diploma di stato di professore di danza per la pedagogia infantile.
Dal 2007 è professoressa permanente al Centre International de Danse Rosella Hightower.


0.JPG

Agnès Lascombes

Dopo aver completato il suo percorso al conservatorio di Avignone, Agnès Lascombes entra al Balletto dell’Opera di Avignone. Vi dansa i grandi balletti classici come Il lago dei cigni, le Sylphides, Giselle.
Nel 1990, è ingaggiata al Balletto Nazionale di Marsiglia da Roland Petit e interpreta immediatamente diversi ruoli da solista del repertorio del suo direttore. A partire dal 1998, sotto la direzione di M.C. Pietragalla, si divide nei palletti di P. Taylor, M.Delante, R. Wherlock, R.Van Dantzig, G.Balanchine M.C.Pietragalla, W.Forsythe. nel 2005, F. Flamand prende la direzione del BNM e impiega Agnès nei tre pezzi della sua trilogia.
Danza ugualmente nei balletti di G.Balanchine, P. Touzeau, D. Dawson, M.Fokine, S.Petronio, J.Lestel, M.Keleminis, William Forsythe. In seguito è scelta dai coreografi seguenti per le loro creazioni: Lucinda Childs, Thierry Malandain, Annabel Lopez Ochoa, Olivia Grandville et Michelle Noiret .
Raggiunge lo staff  della Scuola Nazionale di Danza di Marsiglia nel 2012, poi quella del PNSD Cannes-Mougins│Marseille nel 2017.


0.JPG

Peter Lewton-Brain

Nato a Londra, comincia i suoi studi di danza e di kinesiologia a New York, nella scuola dell’American Ballet di George Balanchine. Studia in seguito il metodo Cecchetti sotto la direzione di Margaret Craske a New York. Negli USA danza al Los Angeles Ballet, al Chicago City Ballet e al Pennsylvania Ballet prima di essere ingaggiato come primo ballerino alla Compagnia Nazionale del Balletto del Portogallo, poi al Balletto di Montecarlo dove resta dieci anni, interpretando i grandi ruoli del repertorio.
In parallelo, esercita come professore di danza, inizialmente invitato, poi permanente, all’Accademia di Danza classica Principessa Grace di Montecarlo, oltre che alla Scuola Superiore di Danza di Cannes Rosella Hightower dove insegna in maniera permanente dal 2000.
Parallelamente segue i suoi studi e conduce le sue ricerche sull’anatomia e la fisiologia. Dopo l’ottenimento del diploma di Osteopatia del colleggio di Osteopatia ATMAN e un dottorato in osteopatia europeo rilasciato dalla Società di Osteopatia di Ginevra, ha ugualmente seguito una formazione in riabilitazione pilates a Londra.
Dal 2005 segue è membro dello studio di direzione dell’Associazione Internazionale di Danza Medicina e Scienze e nel 2015 ha creato il Pôle Santé Danse del PNSD Cannes-Mougins│Marseille.


0.JPG

Irma Nioradze

Dopo gli studi alla Scuola Nazionale di Tibilisi in Georgia, entra alla scuola Vaganova di Kirov a San Pietroburgo.
Raggiunge come ballerina il balletto del Teatro dell’Opera e del Balletto di Tibilisi e vince nel 1990 il concorso Internazionale di Jackson.
Nel 1992 diviene solista del Teatro Mariinsky a San Pietroburgo con il quale fa numerose tournée nel mondo intero.
Il suo repertorio comprende i ruoli principali di Giselle, Raymonda, The Firebird, Odette / Odile nel lago dei cigni , Medora nel Corsaro, Mekhmene-Banu nella La légende de l'amour, Kitri nel Don Quichotte , Zarema ne La Fontaine de Bakhchisarai, Sleeping Beauty, Nikiya ne La Bayadère, Symphony in C, Paquita , Zobeide in Schéhérazade.
Dal 2016 raggiunge l’equipe permanente del Centre International de Danse Rosella Hightower divenuto oggi PNSD Cannes-Mougins│Marseille.


0.JPG

Tom Van Cauwenbergh

Si è formato per sei anni in seno all’Istituto del Balletto di Anversa e partecipa ad alcuni stage a Copenhagen, Venezia e New York prima di essere ingaggiato al Balletto Reale delle Fiandre.
Riceve la medaglia di bronzo al concorso di danza di Varna in Bulgaria nel 1972 ed è ricompensato nel 1973 con il premio speciale della giuria al concorso di Losanna.
Nel 1976 raggiunge il Joffrey Ballet ed è invitato regolarmente negli Stati Uniti d’America e in Europa per interpretare le opere di Balanchine, Arpino, Flindt, B.Stevenson, Noureev, Ashton, J. Brabants.
Interpreta per il London Festival Ballet i ruoli principali del Lago dei Cigni, Romeo e Giulietta, la Bella addormentata nel bosco, Lo Schiaccianoci e Giselle.
In quanto ballerino invitato all’Opera di Berlino, ha interpretato il ruolo principale nella “Guerra e Pace” di Valery Panov, il quale ha creato dei ruoli specifici per lui in Italia, Germania, Sud Africa, Francia,; Irlanda, Finlandia, Turchia, Portogallo e Messico.
Dal 1992 al 2007 è Maestro del Balletto di Wiesbaden e insegna in qualità di professore invitato a Berlino, presso il Deutsche Oper e al Staatstheater, in Francia all’Opera di Toulouse e in Italia alla Scala di Milano, Napoli, Firenze, in Sud Africa e ai Balletti di Monte-Carlo.
Dal 2011 è professore del Centre International de Danse Rosella Hightower.